La nostra missione

Il Settore Giovanile del Football Club Lugano, gestito da un’associazione autonoma, da sempre riveste un ruolo primario nell’attività calcistica a livello cantonale (unica società ad avere i requisiti del Label per svolgere calcio di élite). Nel corso della sua storia sono numerosi i ragazzi che, dopo aver fatto i primi passi con i colori bianconeri, sono cresciuti e diventati professionisti fino ai massimi livelli nazionali ed internazionali. Tra i vari giocatori: i più famosi Valon Behrami, Mario Gavranovic, Germano Vailati, Alberto Regazzoni e i ‘’nostri’’ Fulvio Sulmoni, Marco Padalino e Mattia Bottani.

Uno degli obiettivi più sentiti da parte dell’attuale comitato dell’associazione è proprio quello di ricreare le condizioni ottimali affinché i ragazzi possano sviluppare al massimo le loro potenzialità e realizzare il loro sogno. Quindi non solo miglioramento della struttura tecnica ma anche di quella organizzativa, con lo sviluppo dell’area logistica, medica e fisioterapica, oltre che di marketing e comunica- zione. I concetti che sviluppiamo quotidianamente sono eccellenza e innovazione.

La nostra struttura prevede l’impiego di professionisti in tutti i settori, cerchiamo di valorizzare la professionalità di ognuno di loro fornendo una formazione interna di altissimo livello. Nelle ultime tre stagioni abbiamo implementato la nostra offerta con l’inserimento della Scuola Calcio Città di Lugano e il Doposcuola. Grazie a questi progetti e ad una continua ricerca dell’eccellenza abbiamo registrato un aumento dei giocatori coinvolti nella attività del settore giovanile di FC Lugano.

Dai 421 della stagione 2016 - 2017 ai 781 della stagione 2018 – 2019.

Se a questi aggiungiamo gli atleti delle società con cui collaboriamo attivamente, come FC Rapid Lugano Settore Giovanile, FC Chiasso, FC Locarno, FC Solduno, FC Rapid, FC Agno, FC Stella Capriasca, FC Insema e RAM, parliamo di altri 450 tra bambini e ragazzi che sono costantemente monitorati dallo staff tecnico di Football Club Lugano Settore Giovanile.

Più di 1200 piccoli giocatori.

L’insieme dei nostri progetti, la gestione delle attività, l’approccio mentale con cui lavoriamo è il nostro metodo e lo abbiamo chiamato:

#LABORATORIOBIANCONERO

Il nostro obbiettivo è molto chiaro, «il meglio per i nostri ragazzi».